giovedì 9 marzo 2017

skip one - again

Ho saltato l'ultima pubblicazione e ritardato questa perché è stato periodo d'esami e perché tendo a dimenticare facilmente le cose che non mi scrivo.
Poco male, perché scrivo sul blog principalmente per due motivi: non perdere traccia di quello che mi succede e tenermi allenata con la scrittura. Ultimamente riesco a fare in altra sede entrambe le cose - tramite l'agenda e una storia che sto scrivendo - quindi in pratica batto un colpo per una questione di continuità, per aggiornarvi eccetera.
Ad ogni modo, la sessione è andata contemporaneamente sia bene che male: ho dato solo due esami, ma almeno ho preso degli ottimi voti. Mi ritengo soddisfatta di questo, e del fatto che sia finita soprattutto - ero arrivata allo stremo.
E' ricominciato il classico periodo in cui posso fare tutte le cose che avevo sognato di fare mentre studiavo tutto il giorno, e mi rilassa tantissimo farle, anche se lentamente.
Novità rilevanti: è in arrivo un taglio di capelli (con tinta colorata sulle punte annessa), il fisico migliora grazie all'attività, sto leggendo un libro in lingua straniera, la mia vita è in discreto miglioramento.
Fare cose belle - cose che rendono felice - è un ottimo modo per dare una spinta positiva generale a tutti gli aspetti della vita, quindi per il momento mi godo ancora di più la settimana di pausa che mi sono concessa.
L'unica cosa che mi manca è il tempo, soprattutto da passare con il mio ragazzo e con i miei amici, ma sono fiduciosa di conquistarmelo a breve.

Sono consapevole che il post è ridicolmente breve, ma qualcuno ha detto "nessuno scrive quando è felice". Lo prenderò come un buon segno.

Nessun commento:

Posta un commento