giovedì 13 ottobre 2016

week two - buoni propositi per il nuovo anno

Leggermente in ritardo sulla tabella di marcia, eccomi qua. Avrei dovuto scrivere un post venerdì, che avevo tempo, invece non ho voluto ed ora ho imparato la lezione. Non so se scriverò un nuovo post questa settimana, dipende dal senso che ipoteticamente avrebbe. Ho deciso che non mi comporterò come facevo anni fa quando tenevo il primo blog - e cioè che scrivevo ossessivamente e mi facevo prendere dall'ansia se non raggiungevo un certo numero di post al mese. Indi, il primo proposito della mia vita da bullet journalist è fallito. Causa potente raffreddamento, la scorsa settimana non ho nemmeno fatto sport, ma la ritengo una scusa sufficientemente valida. Ad ogni modo, entro fine gennaio o al massimo fine febbraio vorrei raggiungere l'obiettivo di perdere 4 kg. Non dirò quanto peso adesso perché questo blog non deve riguardare quello e non voglio passare per fissata, anoressica o che, semplicemente ora come ora non sono al massimo della salute e la cosa non mi piace.
Il resto invece procede bene: a lezione seguo, nel pomeriggio copio gli appunti e sto leggendo molto. Quanto a scrivere, colorare e disegnare, lo faccio molto poco, ma in questo non c'è niente di anomalo.
Di martedì ho incontrato Lily (ciao Lily :3), che ho conosciuto su internet anni fa - tramite il vecchio blog o forse EFP - scoprendo quanto abitassimo assurdamente vicine ma incontrandola solo ora che frequentiamo università nella stessa città.
Il prossimo step suppongo sia incontrare Chère, prima o poi. (Ciao Chère :3).
Questo fine settimana i saluti per tornare a Roma sono stati a dir poco strazianti. D non verrà praticamente più a trovarmi, e questo oltre a farmelo mandare come se fosse un mio stesso arto mi lascerà piena di nostalgia di casa e iperconsapevole della mia solitudine. Non c'è nemmeno Miss Schrö, perché l'abbiamo fatta sterilizzare fuori città ed ora è dai genitori della coinquilina. (Miss Schrö è la nostra fatta.)
Okay, ammetto di stare dicendo un sacco di banalità, specie perché non rendono neanche un po' l'idea di tutto lo stress e le cose che ho avuto da fare... ma va bene anche così. Come se qui non fosse che un angolino accogliente.
Per il resto, ho sempre un sacco di cose in pentola. Non riesco a fermare i pensieri e non voglio farlo.
Di cose belle ne scriverò non appena le penserò - stavolta non mi lascerò ingannare dal "voglio postare sempre di sabato".
Nota: questo post sarà pubblicato non appena avrò internet - ossia probabilmente venerdì - ma è stato scritto lunedì sera.
Hasta la vista!!!

Nessun commento:

Posta un commento